Comune di Tagliacozzo

Tagliacozzo. Singolare iniziativa per il Festival di Mezza estate. Alle 4 del mattino nell'Aia del soccorso in scena "Antigone dell’Aurora"

News / In evidenza
Inviato da staff 03 Ago 2009 - 10:21

taglia_200Tagliacozzo. Alle 4 del mattino di mercoledì 5 agosto nell’Aia della chiesa S. Maria del Soccorso illuminata dalla luce dell’aurora, nel passaggio tra notte e giorno, sarà portato in scena lo spettacolo “Antigone dell’Aurora”, all’interno del XXV Festival Internazionale di Mezza Estate dal Teatro dei Colori su progetto, adattamento e regia di Gabriele Ciaccia. Scelta non casuale sia per il luogo che per l’orario, necessari a sottolineare il rapporto tra il buio quale tomba di Antigone alla luce quale simbolo della vita, spazio interiore.



“Abbiamo cercato di unire il concetto di Antigone – spiega il regista Gabriele Ciaccia – al concetto della luce, su cui da tempo lavoravamo. Luce come rapporto con la conoscenza”. Tratto da “La Tomba di Antigone” di Maria Zambrano, lo spettacolo sarà reso ancor più suggestivo dalla luce naturale dell’aurora che andrà ad illuminare uno degli angoli più incantevoli di Tagliacozzo. La scelta di sottolineare attraverso l’azione teatrale il passaggio tra notte e giorno, scaturisce dal fulcro centrale della scrittura drammatica di Maria Zambrano, Antigone ha un rapporto dialettico proprio con la luce, che non illumina solo lo spazio nel pertugio della tomba, ma illumina l’ intimo di uno “spazio interiore” prima e poi il senso del rapporto tra essere e visione universale. Ripercorrendo un pensiero del teatro greco, l’astro del mattino-spazio-luce è l’astro del tempo, è l’astro del teatro…

Lo spettacolo avrà replica nello stesso luogo giovedì 6 agosto alle ore 21.30. Voci ed interpreti saranno Paola Munzi, Gabriele Ciaccia, Fausto Leonio, Francesca Palumbo, Marco Ridolfi, Francesco Manetti, Simona Generali, consulenza musicale di Giuseppe Morgante, suoni e luci di Andrea Di Girolamo, organizzazione Stefano De Leonardis, produzione di Gabriella Montuori.

Affermato duo pianistico, nonostante la giovane età delle musiciste, sarà in concerto mercoledì 5 agosto alle 21.30 nel Chiostro di San Francesco. Irina e Silvia Vaterl, 14 e 18 anni, provenienti da Graz, enfant prodige, hanno vinto dal 2000 ad oggi tutti i premi possibili in Austria e si sono affermate in Europa vincendo il Premio pianistico Roma, e hanno tenuto concerti in Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Repubblica Ceca, Ungheria, Cipro, e Italia. Nonostante la giovane età Irina è anche un’affermata flautista e Silvia è diplomata in violino. Il programma del concerto, realizzato in collaborazione con l’Associazione Frideryk Chopin, ed a cura dell’Associazione “Amici del Festival”, vedrà l’esecuzione di Sonata per due pianoforti KV 448, Allegro con spirito, Andante e Molto Allegro di W. A. Mozart, ABEGG- Variazioni op.1 di R.Schumann, Ballata Nr.1 op.23 di F. Chopin, Tango, Paganini- Variazioni, Alice im Wunderland di Alexander Rosenblatt, e composizioni ancora di J. Brahms, F.Liszt, F.Liszt/Verdi, S. Rachmaninoff.



Questo articolo stato inviato da Comune di Tagliacozzo
  http://tagliacozzo.terremarsicane.it/

La URL di questo articolo :
  http://tagliacozzo.terremarsicane.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=64