Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - RIFERIMENTI - Fra Tommaso da Celano

Fra Tommaso da Celano
Un saluto e un augurio
P. Giorgio Di Lembo, Ministro Provinciale 
 

Molti hanno scritto e, soprattutto in questi ultimi tempi, scrivono su Francesco di Assisi. Tutti, in un modo o nell'altro, sono debitori alla calda e ineguagliabile fonte che è l'opera di Tommaso da Celano. Per la comprensione dell'anima e dell'ideale del Poverello di Assisi, è decisivo frequentare il suo primo biografo. Perché questa comprensione sia la più esauriente possibile è importante conoscere la personalità dell'autore nei suoi vari risvolti psicologici, culturali, religiosi ed ambientali. Ecco perché salutiamo con gioia questa pubblicazione su Tommaso da Celano, che la nostra comunità conventuale di Tagliacozzo ha curato. Ci auguriamo sia la prima di una interessante serie di studi sulla figura del Celanese, figlio, imitatore, testimone e cantore di Francesco. La maggiore familiarità col Celanese farà conoscere meglio Francesco e farà emergere, accanto al brillante uomo di cultura e narratore, il personaggio degno di fede, l'amico della verità, il pio discepolo, il contemplativo ispirato, che attinge al fuoco della propria esperienza spirituale. E' la santità la prima risorsa che abilita il Celano a ridire, in linguaggio umano, la straordinaria e soprannaturale avventura mistica del Serafico Padre. Non a caso il popolo, che percepisce i segreti di Dio più con il cuore che non con la mente, non ha tardato a venerarlo come Beato. 
 
La presente pubblicazione, che raccoglie studi e ricerche di provati studiosi del francescanesimo, che ringraziamo di cuore, si raccomanda per la solidità del contenuto e come doveroso omaggio alla eletta figura di questo figlio della primavera francescana. Il contributo di conoscenza della sua persona giovi ad accrescere l'amore e la venerazione per questo figlio di Francesco e d'Abruzzo, il Beato Tommaso da Celano. 

              Pescara, 2 Febbraio 1992, festa della Presentazione del Signore. 


PREMESSA 
di Nicola Petrone
 

Da decenni, si svolgono studi, convegni e seminari sul medioevo, intorno alla personalità di Francesco d'Assisi e riguardante il movimento francescano, ma sono pochi gli studiosi che hanno fermato la loro attenzione su uno dei massimi esponenti della cultura francescana del medioevo: fra Tommaso da Celano. Credo che i medievalisti e i francescanologi hanno ancora un grande compito da svolgere per ridare giusta luce all'opera e alla vita di questo illustre francescano che tanto ha scritto sul Poverello. Oggi tutti gli studiosi di Francesco sono più che convinti che se conosciamo il Santo d'Assisi, anche nelle sue minime particolarità, è merito del Celano che ci ha donato tre opere meravigliose su di Lui. 
 
Questo grande minorita ci descrive il dramma umano e spirituale del Serafico Padre nelle sue pieghe più intime ed affascinanti, quindi merita di essere riscoperto dagli studiosi ed essere rivalorizzato come merita. Anche se il capitolo generale del 1260 volle mettere nel dimenticatoio Tommaso e la sua opera, lo stesso Bonaventura non seppe fame a meno di armonizzare la sua "leggenda" sugli scritti del Celano. In questi ultimi secoli, rinvenute le opere del grande abruzzese, sono state ricollocate nel loro giusto posto; ciò che manca è un'attenzione sull'uomo "fra Tommaso da Celano". Con questo "numero unico" sul Celano non si vuole colmare il vuoto ma si desidera solo dare l'avvio a studi sistematici sulla sua figura storica e spirituale.
 
Interpellando gli illustri professori della facoltà teologica del Seraphicum, che volentieri hanno cooperato per fare luce sulla poliedrica figura di fra Tommaso, si è iniziato un discorso nuovo che, mi auguro, possa continuare anche nel futuro. In questa pubblicazione si è voluto dare rilievo ad una triplice sfaccettatura del Celano: si è brevemente indagato sul problema storico, ci si è introdotto nella questione critica e si è dato spazio alla tematica spirituale mistica. A) Si dà rilievo alle notizie storiche riguardanti Tommaso frate, apostolo, missionario e letterato, con gli scritti "Note biografiche su Tommaso da Celano" e "Tagliacozzo i francescani e fra Tommaso da Celano". B) Con gli studi: "Il Beato Tommaso da Celano compagno e biografo di San Francesco", "Il Celano e le antiche vite di S. Francesco" e "Dies Irae", gli autori hanno messo in risalto l'importanza storico-agiograficopoetica del Celano e, con il vaglio di una critica pacata e seria, si mette in evidenza il grande valore letterario e storico di fra Tommaso, primo biografo di San Francesco. C) Gli autori di "Francesco seguace di Cristo nelle biografie di Tommaso da Celano", "La fraternità nell'esperienza francescana secondo la Vita Prima di Tommaso da Celano" e "Fra Tommaso da Celano Mistico", ci presentano Francesco "Icona" di Cristo nel mondo; i frati dietro tanta guida, si impegnano a vivere una vita dal sapore di fiaba, in un mondo belluino e, Tommaso, in una visione completamente nuova, seguendo il maestro, risponde alle sollecitazioni di Dio, entrando nella sfera della Mistica. Sperando che questa pubblicazione possa servire a far conoscere meglio fra Tommaso e possa essere l'inizio di nuovi e più approfonditi studi sul discepolo e primo biografo di San Francesco, auguro ai lettori e agli studiosi "Pace e Bene". 
 
Sei in: - RIFERIMENTI - Fra Tommaso da Celano

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright